SPID verso eIDAS

SPID - il Sistema Pubblico per la gestione dell’identità digitale, è stato disegnato in conformità al Regolamento eIDAS, e rappresenta una delle iniziative trasversali della Strategia per la Crescita Digitale 2014-2020.

SPID è un sistema aperto attraverso il quale soggetti pubblici e privati - previo accreditamento da parte dell'Agenzia per l'Italia Digitale - possono offrire servizi di identificazione elettronica a cittadini e imprese.

I prestatori di tali servizi hanno il compito di garantire la corretta registrazione e messa a disposizione delle credenziali e degli strumenti di accesso in rete nei riguardi di cittadini e imprese.

Le tecniche e i protocolli su cui si basa SPID sono già stati sperimentati a livello europeo e adottate dai progetti sperimentali Stork e Stork II (Secure idenTity acrOss boRders linKed).

In quest’ottica – ai fini del mutuo riconoscimento dei mezzi di identificazione elettronica adottati tra Stati membri – l'Agenzia per l'Italia Digitale ha completato nel mese di luglio 2018 il processo di prenotifica alla Commissione Europea del sistema SPID, iniziato nel dicembre 2017, come previsto dall’art.9 del Regolamento e successiva Decisione Esecutiva EU 2015/1984 del 3 novembre 2015 che definisce le circostanze, i formati e le procedure delle notifiche. A breve, sarà effettuata la notifica formale.