Vocabolari controllati

L’articolo 4 del Piano Triennale definisce i vocabolari controllati e modelli dei dati come “un modo comune e condiviso per organizzare codici e nomenclature ricorrenti in maniera standardizzata e normalizzata (vocabolari controllati) e una concettualizzazione esaustiva e rigorosa nell’ambito di un dato dominio (ontologia o modello dei dati condiviso”).

Su tale tematica, AgID ha implementato il Sistema di registri INSPIRE Italia nato nell’ambito della strategia di coordinamento adottata congiuntamente dall’Agenzia per l’Italia Digitale,  ISPRA e il Ministero dell’Ambiente per l’attuazione della Direttiva INSPIRE in Italia.

Il Sistema di Registri INSPIRE Italia fornisce un punto di accesso centrale, basato sullo Standard ISO 19135, per un numero di registri gestiti a livello nazionale.Il Sistema si basa sul software Re3gistry, uno strumento open source per la gestione dei codici di riferimento sviluppato dal Joint Research Centre (JRC) della Commissione Europea nell'ambito delle azioni ARE3NA e ELISE del programma ISA/ISA2.

Questo sistema permette di gestire, tramite identificatori univoci, una serie di elementi con descrizioni chiare,definizioni ed etichette specifiche.

Il Sistema di Registri INSPIRE risponde primariamente all’obbligo di cui al Regolamento (EU) n. 1089/2010 circa la pubblicazione delle estensioni alle liste di codici definite nell’ambito INSPIRE, ma è anche uno strumento di interoperabilità per scopi, individuati e definiti a livello nazionale che, pur non rientrando nel contesto di applicazione della suddetta Direttiva, sono rilevanti ai fini di un miglior coordinamento con le politiche di eGovernment.

AgID sta anche sviluppando la rete di ontologie e vocabolari controllati della pubblica amministrazione, OntoPIA. La rete, sviluppata con il supporto del laboratorio di tecnologie semantiche dell’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione (ISTC) del CNR e in collaborazione con diversi enti centrali e locali, è rilasciata con licenza aperta, si basa sui standard del Web Semantico ed è allineata ai cosiddetti Core Vocabulary del programma ISA2 della Commissione Europea.