Sistema Pubblico di Connettività

Nell'insieme di regole tecniche e nei principi, il Sistema Pubblico di Connettività (SPC) è una cornice nazionale di interoperabilità: definisce, cioè, le modalità preferenziali che i sistemi informativi delle pubbliche amministrazioni devono adottare per essere tra loro interoperabili.

La Commissione di Coordinamento SPC, in uno scenario evolutivo dell’intero Sistema Pubblico di Connettività, a suo tempo stabilì che le Infrastrutture Condivise dovessero essere gestite, anche ai sensi dell’art. 81 comma 1 del CAD, dall’Agenzia per l’Italia Digitale (allora DigitPA), secondo criteri definiti dalla Commissione stessa.

Con deliberazione n.15/2012 del 16 febbraio 2012 l’allora Comitato Direttivo ha stabilito, considerato le raccomandazioni della Commissione di Coordinamento SPC, che le componenti riconducibili alle Infrastrutture Condivise dovessero essere oggetto di un’unica procedura di gara al fine di garantire all’allora DigitPA la gestione diretta delle stesse.

Successivamente, l’art. 20, comma 4, del D.L. n. 83/2012, come convertito con modificazioni dalla Legge 7 agosto 2012 , n. 134, ha affidato a Consip S.p.A., a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto medesimo, le attività amministrative, contrattuali e strumentali già attribuite a DigitPA (oggi Agenzia per l’Italia Digitale, nel seguito anche solo AGID), ai fini della realizzazione e gestione dei progetti in materia, ivi inclusi quelli inerenti il Sistema pubblico di connettività.

In tale scenario normativo, in data 12 dicembre 2014, Consip ha indetto - per conto di AgID - la gara per l’affidamento della progettazione, realizzazione, fornitura, manutenzione e gestione delle infrastrutture condivise del SPC, con un massimale di € 17.400.000 (IVA esclusa), avente ad oggetto i seguenti servizi:

Consip ha aggiudicato la suddetta gara il 5 aprile 2016 al RTI costituito da Fastweb S.p.A., in qualità di mandataria, Sistemi Informativi S.r.l. e Finmeccanica S.p.A., in qualità di mandanti, con un valore contrattuale pari a € 9.916.083,83 (IVA ESCLUSA).

Il suddetto Raggruppamento aggiudicatario eroga i servizi di cui sopra attraverso:

  • a) Servizi di interconnessione QXN (IQXN):
    • in continuità con i servizi erogati, all’atto dell’indizione della gara di cui alle premesse, da QXN S.c.p.A.
  • b)Servizi per l’interoperabilità delle applicazioni:
    • Servizio di certificazione;
    • Servizio di gestione del Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali;
    • Servizio Indice della Pubblica Amministrazione (IPA);
    • Servizio Indice dei gestori PEC (IGPEC).
    • Servizio di gestione dell’accesso web.
    • Servizio di gestione delle escalation;
    • Servizio di gestione dei dati di qualità e sicurezza;
    • Servizio di gestione automatizzata dei contratti;
  • c) Servizi di Governance:
    • la stipula del contratto con l’Agenzia per l’Italia Digitale per la progettazione, realizzazione, fornitura, manutenzione e gestione delle Infrastrutture Condivise del sistema pubblico di connettività, siglato il 5 agosto 2016;
    • la stipula di contratti attuativi con i fornitori qualificati SPC per l’erogazione dei servizi di interconnessione QXN e di governance, a parziale ristoro dei costi sostenuti da AGID.

Documentazione