Modello nazionale dei Poli archivistici: primo accordo operativo

Sulla base di un accordo sottoscritto il 25 luglio 2013 tra AgID e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) si è siglata, ad inizio agosto 2013, una convenzione per la conservazione dei documenti informatici.

L’Agenzia per l’Italia Digitale, l’Archivio centrale dello Stato e l’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN) hanno sottoscritto una convenzione per la conservazione dei documenti informatici.

La convenzione fa parte di una collaborazione già avviata tra l’Agenzia e il MiBACT. L’accordo ha l’obiettivo di definire e realizzare la rete nazionale dei poli conservativi distribuiti e di costituire l’archivio nazionale della pubblica amministrazione italiana per la conservazione e l’accesso dei documenti amministrativi informatici. L’Emilia Romagna è la prima amministrazione che aderisce all’ampliamento della collaborazione prevista dall’accordo.

L’esperienza maturata dall’IBACN attraverso il Polo Archivistico Regionale nella gestione e conservazione della documentazione digitale rileva l’importanza della convenzione. Il documento sottoscritto costituisce un primo passo per l’avvio della sperimentazione da parte dell’Agenzia e dell’Archivio Centrale dello Stato sulle soluzioni organizzative e tecniche impiegate nell’ambito del Polo Archivistico Regionale per la conservazione degli archivi digitali.