Le identità digitali della Regione Lombardia diventano SPID!

Data:

Più di un milione di cittadini lombardi potranno accedere ai servizi digitali della propria regione sostituendo le vecchie credenziali online con quelle del sistema pubblico di identità digitale

Si è concluso l’iter di accreditamento che la Regione Lombardia ha avviato con AgID nel 2018, per riutilizzare le proprie identità digitali convertendole in credenziali SPID, garantendo così ai propri cittadini un’unica identità digitale per tutti i servizi della Pubblica Amministrazione italiana.

 

Prima del rilascio delle credenziali SPID, le identità utili all’accesso online dei servizi regionali erano rilasciate con il coinvolgimento degli operatori del Sistema Informativo Socio Sanitario, SISS, che provvedevano alla verifica dell’identità del richiedente. Grazie al percorso di abilitazione attivato in coordinamento con AgID, la Regione ha concluso le procedure per il riuso delle identità regionali, al fine di ottenere l’identità digitale SPID.

 

Il riuso prevede che il cittadino, dimostrando la propria identità in rete mediante le “vecchie” credenziali, possa ottenere direttamente l’identità digitale SPID da uno degli Identity Provider accreditati. Per la Regione Lombardia, i cittadini potranno scegliere come gestore dell’identità tra Aruba, Infocert, Namirial, Poste Italiane, Register e Sielte.

 

 

Approfondimenti

Determinazione n. 27/2018 sul riuso delle identità pregresse

Deliberazione n. 90/2018 che autorizza il riuso delle identità regionali per ottenere l’identità digitale SPID

Il sito dedicato al Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID