Online la traduzione italiana delle linee guida internazionali per l’accessibilità dei contenuti digitali

Data:

È dell’Italia la prima traduzione ufficiale al mondo del nuovo standard del World Wide Web Consortium (W3C), per garantire a tutti l'accesso dei contenuti web e mobile, frutto del gruppo di lavoro italiano a cui ha partecipato l’Agenzia per l’Italia Digitale.

Il W3C ha aggiornato, dopo dieci anni, le linee guida internazionali per l'accessibilità dei contenuti Web (WCAG) per garantire a tutti gli utenti l’accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili. La nuova versione ufficiale del documento di indirizzo “WCAG 2.1” è stata pubblicata il 5 giugno 2018 ed è parte integrante della norma tecnica europea che definisce gli obblighi di accessibilità di servizi e prodotti ICT.

 

A contribuire alla prima traduzione ufficiale al mondo, il gruppo di lavoro italiano composto da associazioni, imprese e pubbliche amministrazioni, tra cui AGID, ha agevolato così il recepimento della Direttiva europea per l'Accessibilità web e mobile e all'aggiornamento normativo italiano.

 

La traduzione italiana è disponibile sul sito del consorzio mondiale W3C.

 

Approfondimenti

Linee guida per l'accessibilità dei contenuti Web WCAG 2.1

 

Norma tecnica europea Requisiti di Accessibilità per i prodotti e i servizi ICT EN 301 549 V. 2.1.2