Premio Agenda Digitale: “Cloud for Europe” premiata nella categoria procurement innovativo

Data:
AgID, centrale nazionale di committenza degli appalti pre-commerciali, ha ricevuto il Premio promosso dall'Osservatorio Agenda Digitale della School of Management del Politecnico di Milano.

L’Agenzia per l’Italia Digitale ha ricevuto oggi, nell'ambito del New Digital Government Summit, il Premio Agenda Digitale 2015.

Il premio, che ha visto concorrere i progetti più innovativi della PA e delle imprese negli ambiti relativi al finanziamento e all’attuazione dei progetti legati all’Agenda Digitale, è stato consegnato stamani a margine della presentazione del rapporto sullo stato di avanzamento delle attività relative alla digitalizzazione del Paese.

L’iniziativa nasce con lo scopo di valorizzare i risultati della ricerca anche attraverso la diffusione di buone pratiche che si ritrovano nell’esperienza quotidiana delle amministrazioni centrali e territoriali. Uno dei filoni tematici che costituiscono il fulcro dell’indagine condotta quest’anno dall’Osservatorio, è proprio quello relativo alle possibilità e alle capacità di innovazione del procurement pubblico in materia di tecnologie digitali.

La gara d’appalto pre-commerciale Cloud for Europe, nella quale AgID ha il ruolo di stazione appaltante e centrale di committenza anche per conto di amministrazioni di altri Paesi europei, ha ottenuto il riconoscimento dell’Osservatorio nella categoria del “procurement innovativo”.

Il progetto europeo, che mira a sostenere la diffusione del cloud computing nella Pubblica Amministrazione anche attraverso l'uso del procurement pre-commerciale, è parte dell’ European Cloud Partnership e punta al consolidamento di una strategia di cloud che possa anche trasformarsi in  volano per l’unificazione del mercato europeo.

La prima fase della gara, alla quale hanno partecipato 30 operatori economici provenienti da 13 Paesi, è stata aggiudicata nel mese di agosto 2015, mentre entro dicembre 2015 partirà la seconda fase. La terza e ultima fase di gara permetterà la definitiva selezione dei prodotti pilota entro la fine del 2016.