Schema di convenzione per la tesoreria

Schema di convenzione per la gestione del servizio di tesoreria

Le pubbliche amministrazioni, inclusi gli enti locali, le istituzioni scolastiche, le Regioni e le AUSL, all’interno del più ampio processo di digitalizzazione, sono chiamate ad implementare il Sistema pagoPA, ossia la piattaforma per la gestione delle operazioni di incasso in modalità elettronica, e il SIOPE+, ossia la nuova infrastruttura che intermedierà il colloquio tra le pubbliche amministrazioni e le banche tesoriere al fine di migliorare la qualità dei dati per il monitoraggio della spesa pubblica.

Ancorché il tesoriere/cassiere dell’ente è certamente coinvolto nell’implementazione del SIOPE+ e non anche nell’attività di adesione a pagoPA (cfr. FAQ C4 pubblicata sul sito AgID al tag “pagoPA”), alcune amministrazioni, nel rispetto dei principi di affidamento pubblico, posso anche affidare l’attività di interconnessione al sistema pagoPA allo stesso soggetto a cui hanno affidato il servizio di tesoreria e cassa.

Per le motivazioni appena esposte, l’AgID, con il supporto tecnico dell’ABI-Associazione Bancaria Italiana e di Poste Italiane s.p.a., ha colto l’occasione per redigere uno schema di convenzione per la gestione del servizio di tesoreria. Nell’elaborazione del nuovo documento, l’Agenzia ha tenuto conto di una serie di elementi tratti dallo schema di convenzione predisposto nel 2001, frutto della collaborazione tra Anci ed ABI e positivamente accolto dai competenti Ministeri.

Lo schema è propriamente riferito agli enti locali di cui al TUEL (Testo unico dell’ordinamento degli enti locali – D.lgs. 18 agosto 2000, n. 267); tuttavia, con gli opportuni correttivi, può risultare un utile punto di riferimento anche per gli altri enti del comparto pubblico.

In particolare, l’attività ha avuto ad oggetto le seguenti specifiche esigenze:

  1. inserire specifiche clausole opzionali da utilizzare laddove si affidi l’attività di interconnessione al sistema pagoPA allo stesso soggetto a cui si affidi il servizio di tesoreria e/o cassa;
  2. inserire specifiche previsioni connesse all’implementazione del SIOPE+ in sostituzione di quanto precedentemente stabilito per il SIOPE;
  3. aggiornare i riferimenti al D.lgs n. 50/2016 in sostituzione di quelle di cui al D.lgs n. 163/2006;
  4. tener conto dell’applicazione della PSD2 ai pagamenti da/per la PA e della relativa circolare del MEF n. 22 del 15 gennaio 2018.
  5. aggiornare ogni altro riferimento normativo.

Inoltre, richiamate le crescenti difficoltà riscontrate da parte degli enti nell'affidamento del servizio di tesoreria per i rilevanti mutamenti del contesto normativo di riferimento  inclusa la sospensione del regime di tesoreria unica mista e il ripristino del previgente regime di tesoreria unica,  si segnala come, anche in considerazione del supporto tecnico dell’ABI e delle Poste Italiane s.p.a., siano state inserite specifiche previsioni con l’intento di rendere l’assetto contrattuale in linea con le esigenze del mercato e costituiscono un potenziale presupposto per l’individuazione del tesoriere in esito alle procedure di aggiudicazione del servizio.

Nel ricordare il richiamato obbligo di adeguamento della PA alla disciplina derivante dalla PSD2 entro la fine del corrente anno, si sollecitano gli enti a prendere ogni necessaria iniziativa per assicurare il superamento di assetti convenzionali non più in linea con la disciplina in tema di servizi di pagamento. In questo contesto si auspica che lo schema di convenzione di tesoreria e cassa possa rappresentare un valido supporto anche per tale finalità oltre che per quelle inerenti il sistema pagoPA ed il Siope+.

Si rammenta da ultimo il carattere non vincolante dello schema proposto il cui unico intento è quello di agevolare l’operatività degli enti in fase di predisposizione della documentazione necessaria per l’indizione della gara.

Rimane pertanto inalterata ogni facoltà in capo alla stazione appaltante di predisporre una convenzione rispondente alle proprie esigenze nell’ambito della propria autonomia, aggiornando, modificando e/o integrando lo schema proposto.

Documentazione