Pagamenti elettronici: parte anche la Liguria

La Regione Liguria ha sottoscritto un accordo con l'Agenzia per l'Italia Digitale per l'avvio di una sperimentazione in tema di e-payment.

Dopo Lombardia e Veneto anche la Liguria entra nel circolo delle amministrazioni virtuose, contribuendo al miglioramento del dialogo tra PA e cittadini attraverso l’uso delle tecnologie e l’introduzione di servizi innovativi.

L’Agenzia per l’Italia Digitale e la Regione Liguria hanno formalizzato l’accordo di adesione per consentire a cittadini, professionisti e imprese del territorio ligure di effettuare in modalità elettronica e multicanale i pagamenti delle somme dovute alla pubblica amministrazione.

L’accordo prevede l’avvio della sperimentazione delle procedure di riscossione offerte dal Nodo dei Pagamenti SPC, l’infrastruttura prevista dall’articolo 5 del Codice dell’amministrazione digitale che mette in rete tutte le amministrazioni per garantire elevati livelli di sicurezza e affidabilità per le transazioni in favore della PA.

Il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando ha sottolineato la rilevanza della collaborazione: ”l’adesione al Nodo dei Pagamenti costituisce un’importante occasione di crescita e diffusione dei servizi di pagamento elettronico in coerenza con il percorso di semplificazione delle procedure per cittadini e imprese in atto su tutto il territorio regionale”.