Servizi pubblici online: si accede con SPID e CIE

Data:

Da oggi, 1° ottobre, come prevede il Decreto “semplificazione e innovazione digitale”, si potrà accedere ai servizi digitali con SPID e Carta d'Identità Elettronica

Tutti i servizi pubblici digitali sono da oggi accessibili con SPID, Carta d’Identità Elettronica (CIE) e Carta Nazionale dei Servizi (CNS) al posto delle credenziali proprietarie delle singole amministrazioni.

 

Il passaggio a SPID, CIE o CNS è stato avviato con la Legge 11 settembre 2020, n.120, che ha reso efficaci le disposizioni del decreto “Semplificazione e innovazione digitale”, avviando un percorso di transizione verso un’unica identità digitale semplice, veloce ed europea.

 

Sono esonerati i Comuni sotto i 5.000 abitanti, che potranno effettuare il passaggio all’identità digitale alla fine dell'emergenza pandemica, prevista per il 31 dicembre 2021.

 

SPID

 

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) è costituito da un’unica credenziale (username e password) che rappresenta l’identità digitale e personale di ogni cittadino e consente di accedere ai servizi della Pubblica amministrazione e dei privati aderenti.

 

Le identità SPID rilasciate sono ormai quasi 25 milioni -  in crescita sostenuta e costante a partire dai primi mesi del 2020 - e per l’accesso ai servizi sono state utilizzate circa 360 milioni di volte nei primi 8 mesi dell’anno.

 

Approfondimenti

 

Articolo del Dipartimento trasformazione digitale

 

Sito sull’identità digitale

 

Sito istituzionale di SPID