Territori digitali: firmato l’Accordo per la crescita e la cittadinanza digitale con la Regione Piemonte

Data:

Società ed economia digitale, accesso e connettività e coesione territoriale tra le priorità dell’intesa con la Regione Piemonte, un tassello in più nel lavoro di supporto di AgID verso i territori per  l’attuazione delle Agende digitali locali in linea con la strategia di Crescita digitale  e con il Piano Triennale per l’informatica nella PA

 

Entra nel vivo l’attuazione dell’Agenda digitale del Piemonte con la sottoscrizione dell’Accordo per la crescita e la cittadinanza digitale tra la Regione, AgID e l’Agenzia per la Coesione Territoriale.

 

L’Accordo pone le basi per realizzare un ricco quadro di interventi volti alla trasformazione digitale del sistema informativo del Piemonte in funzione delle priorità strategiche per l'ICT declinate in quattro macro temi: Società digitale, Economia digitale, Accesso e connettività e Coesione territoriale, in coerenza con le linee strategiche del “Programma pluriennale in ambito ICT” regionale e le indicazioni del Piano Triennale della PA

 

Dieci le iniziative progettuali programmate nell’Accordo, che sono finalizzate alla migrazione dei servizi in cloud, ad aumentare i livelli di sicurezza del sistema informativo regionale, adeguare i servizi regionali alle piattaforme SPID e PagoPA, migliorare la fruibilità dei servizi in ambito sanitario, potenziare i servizi per cittadini, evolvere il sistema informativo in ottica open data.

 

AgID affianca la Regione nell’attuazione dell’Agenda digitale territoriale attraverso un piano di azioni che parte dai fabbisogni della PA e si sviluppa su due direttrici principali: supportare le attività di realizzazione degli interventi e sostenere le attività volte a favorire la più ampia aggregazione del territorio che consta di 1.181 Comuni.

 

Tra le iniziative prioritarie, un incisivo intervento relativo alla razionalizzazione delle risorse ICT con il progetto“Community Cloud Regionale e Razionalizzazione infrastrutture IT degli Enti Locali” che ha l’obiettivo di:

 

-          realizzare funzionalità per la Piattaforma di Community Cloud regionale basata su tecnologie opensource e standard aperti;

 

-          supportare la razionalizzazione delle infrastrutture ICT e la migrazione in cloud dei servizi applicativi degli Enti Locali piemontesi previsti nel perimetro costituito da circa 600 Comuni;

 

- potenziare i servizi di sicurezza cibernetica per cittadini, imprese ed amministrazioni, al fine di promuovere i servizi di cybersecurity presso le strutture organizzative interne della Regione Piemonte e la più ampia sensibilizzazione sui temi della sicurezza informatica. 

 

Particolare rilievo assume l’intervento “YUCCA SMARTDATANET” piattaforma dati alla base dell’open data regionale che supportare la valorizzazione dei dati pubblici attraverso il potenziamento della piattaforma mediante l’integrazione di nuove componenti open.

Inoltre, nell’ambito degli interventi programmati è prevista la promozione e diffusione del Fascicolo del Cittadino, la diffusione del “Polo regionale dei pagamenti e Fascicolo del Contribuente (PagoPA - PiemontePay Enti Locali)” per rendere disponibili i pagamenti elettronici a tutte le amministrazioni del territorio piemontese,e nell’ambito della Sanità, iniziative per migliorare la fruibilità e l’interoperabilità del Fascicolo Sanitar io Elettronico.

 

Attraverso gli accordi, firmati anche da Abruzzo, Lazio, Marche, Puglia e Sardegna, AgID mette a disposizione delle Regioni molteplici strumenti tecnici tra cui linee guida, regole d’interoperabilità, ambienti di test e simulazione, toolkit per lo sviluppo di siti e applicazioni allo scopo di facilitarle nel raggiungimento degli obiettivi della strategia nazionale e regionale di Crescita digitale 2014-2020.

 

Tra gli obiettivi degli accordi anche la priorità di accelerare la spesa dei fondi per l’Agenda Digitale per favorire l’attuazione della strategia locale in coerenza a quella  nazionale.

 

Approfondimenti:

L'accordo