Dichiarazione precompilata: l’accesso è via SPID

Data:

Anche quest’anno i cittadini possono utilizzare il sistema pubblico di identità digitale per compilare la propria dichiarazione dei redditi. Il modello 730 è accessibile sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate

Con le credenziali SPID è possibile accedere al modello di dichiarazione precompilata 2019 che da oggi l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione sul suo sito istituzionale.

Come negli anni precedenti, i cittadini potranno utilizzare il sistema d’identità digitale pubblica per accedere online al proprio 730 e compilarlo.

La dichiarazione precompilata è solo una delle tante attività che l’Agenzia dell’entrate rende effettuabile tramite SPID. Dall’anno scorso, infatti, l’Agenzia consente l’accesso via SPID a tutti i suoi servizi web: dalla registrazione dei contratti di locazione alla consultazione dei dati catastali, passando per la visualizzazione della posizione fiscale e delle fatture e corrispettivi.

 

Che cos’è SPID

 

Il Sistema pubblico di identità digitale (SPID)  facilita l’accesso ai servizi online per i cittadini. Attraverso un unico nome utente e un’unica password i cittadini possono utilizzare in modo semplice, veloce e sicuro i servizi pubblici connettendosi da computer. Un unico identificativo per iscrivere i figli a scuola, prenotare una visita in ospedale, richiedere il Bonus Mamma, registrare un contratto di locazione, presentare la dichiarazione precompilata e molto altro. Il sistema non consente la profilazione e garantisce la protezione dei dati personali. SPID, nato nel marzo 2016, è stato scelto già da quasi 4 milioni di persone, di cui il 61% donne e il 39% uomini.

 

Come registrarsi su SPID

 

Per ottenere SPID basta aver compiuto 18 anni ed avere un documento di riconoscimento, la tessera sanitaria con codice fiscale, un indirizzo e-mail valido e un numero di telefono e registrarsi, a scelta, sul sito di uno dei 9 gestori di identità digitale (Aruba, Infocert, Lepida, Poste, Sielte, Tim, Register.it, Namirial, Intesa), seguendo i vari passi per l’identificazione.

 

Approfondimenti:

 

Dichiarazione precompilata 2019

Accedi alla tua precompilata

Spid