Al via IGF Italia 2018: idee e proposte per la Governance di Internet

Data:

Si svolge a Roma dal 5 al 7 novembre, presso la sede dalla Luiss, l’Internet Governance Forum Italia 2018. La prima giornata, promossa da AGID, sarà interamente dedicata alla formazione sulle policy del web

Fake news, cybersecurity, protezione dei dati, social media, cyberbullismo, diritti digitali e democrazia diretta esercitata attraverso il Web, Intelligenza artificiale, nuove infrastrutture di rete.

Questi alcuni degli argomenti al centro del dibattito dell’Internet Governance Forum (IGF) Italia 2018, al via dal 5 al 7 novembre a Roma nella sede dalla Luiss.

 

L’obiettivo di IGF Italia 2018, nel cui comitato di programma siede anche AGID, è quello di condividere esperienze e identificare le questioni emergenti relative ai modelli di gestione del Web per portarle così all’attenzione degli organismi governativi e non.

 

Come negli eventi internazionali, il Forum prevede anche un Day 0, il 5 novembre, promosso da AGID: una giornata dedicata alla formazione dei giovani e di tutti gli interessati per spiegare i meccanismi di funzionamento della Rete e i processi che regolano lo sviluppo delle policy, con l’auspicio di migliorare la partecipazione della comunità nazionale italiana su questi temi e dare slancio all’iniziativa “Giovani IGF Italia”.

 

Al termine dell'evento, verrà elaborato il report con le proposte emerse che sarà successivamente presentato all’IGF mondiale, in programma a Parigi dal 12 al 14 novembre.

 

IGF Italia è stato organizzato adottando le raccomandazioni internazionali indicate dalle Nazioni Unite e segue i principi di trasparenza, inclusione, e partecipazione dal basso stilati da IGF globale.

 

 

IGF e il ruolo di AGID

 

L’internet Governance Forum è una piattaforma di dibattito internazionale istituita nel 2006 dal Segretariato Generale delle Nazioni Unite, aperta ai governi, alle imprese, alla comunità tecnica e alla società civile, dove si discutono e approfondiscono le policy di gestione ed evoluzione di Internet con lo scopo di sensibilizzare la comunità mondiale su tali temi.

 

Da quest’anno Agid ha acquisito un ruolo chiave all’interno dell’organismo entrando a far parte del Multistakeholder Advisory Group (MAG) di IGF globale che opera sotto l’egida dell’ONU, un incarico che segna per la prima volta l’ingresso dell’Italia nel gruppo dei 50 membri che rappresentano i 193 Paesi aderenti alle Nazioni Unite.

 

Approfondimenti

IGF Italia 2018

IGF globale