Sistema pubblico di identità digitale, Samaritani: “La sentenza del TAR non rallenta il percorso di SPID”

Data:
Il Tar del Lazio accoglie il ricorso al DPCM del 24.10.2014 relativo alle caratteristiche del Sistema Pubblico per la gestione dell'identita' Digitale di cittadini e imprese, presentato da Assintel e Assoprovider.

"La sentenza del Tar del Lazio pubblicata quest'oggi non rallenta il percorso per l'attuazione di SPID – dichiara Antonio Samaritani, Direttore Generale dell'Agenzia per l'italia Digitale – ll provvedimento del tribunale amministrativo infatti annulla unicamente le prescrizioni relative ai requisiti finanziari richiesti ai privati che intendono candidarsi come identity provider. AgID procederà con la pubblicazione dei regolamenti tecnici che definiscono tempistiche e modalità di attuazione del Sistema Pubblico di Identità Digitale entro la fine di luglio, così come concordato con il Ministro per la funzione pubblica"