Matteo Renzi insieme ai primi 100 Digital Champion.

Data:
“Saremo attivisti digitali, i medici senza frontiere dell’innovazione”, ha spiegato il Digital Champion Riccardo Luna presentando i primi 100 Digital Champions da tutta Italia e sottolineando il carattere volontario e autofinanziato dell’impegno.

Roma, 20 novembre 2014 - “L'agenda digitale non è solo un tema per addetti ai lavori.» - così oggi Matteo Renzi parlando ai 100 Digital Champions italiani riuniti al Tempio di Adriano a Roma   “Investire sull'ICT significa rovesciare l'economia del Paese” - ha aggiunto il Premier sottolineando che, per esempio, mettere  on line le spese della pubblica amministrazione è la più grande operazione di spending review: a quel punto la spending non la fanno i tecnici, ma i cittadini".

I primi 100 Digital Champion sono stati selezionati  in base alle candidature inviate sul portale digitalchampions.it, che da oggi sarà punto di riferimento del progetto. Entro gennaio 2015 l’intenzione è quella coinvolgere un rappresentate per Comune, cioè oltre 8000 volontari sul territorio nazionale.

“In Italia la diversità e l’eterogeneità dei territori è tale da rendere necessarie attività capillari come questa”, ha sottolineato Alessandra Poggiani, direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, presente all’incontro. “Questa iniziativa, basata sulla diffusione delle competenze sarà utile per sollecitare gli enti locali e i Comuni e per indicarci dove e come intervenire. E fondamentale sarà il progetto Italia Login che vogliamo sia la casa online di tutti gli italiani e di tutte le amministrazioni sul territorio. Abbiamo grandi aspettative, che devono camminare  sulle gambe delle persone - in ogni parte d'Italia. Forza!".