Pagamenti elettronici per la PA: aderisce PayTipper

Data:

L’Agenzia per l’Italia Digitale e PayTipper hanno sottoscritto l’accordo di adesione al Nodo dei pagamenti SPC per consentire l’erogazione di servizi di pagamento elettronici delle somme a vario titolo dovute alla PA. PayTipper è un istituto di pagamento autorizzato dalla Banca d'Italia che si caratterizza per la personalizzazione dei servizi che offre tanto ai privati quanto alle aziende. Anche PayTipper trae beneficio dalla connessione all’infrastruttura tecnologica Nodo dei pagamenti SPC in termini di elevati standard di sicurezza del servizio reso alla propria clientela, grazie alla governance pubblica a cura di AgID. 

La collaborazione avviata con PayTipper costituisce un ulteriore tratto del quadro delineato per realizzare il Sistema dei pagamenti a favore della PA e si inserisce nelle iniziative avviate in tale ambito da AgID. Oggi il Sistema conta complessivamente 12 amministrazioni aderenti, 6 centrali (MAE, Giustizia, MIUR, MISE, INAIL, AIFA) e 6 locali (Veneto, Lombardia, Liguria, Comune di Ciriè) di cui 2 in corso di definizione (Emilia Romagna e Toscana), 10 prestatori servizi di pagamento, 8 già sottoscrittori di apposito accordo (Banca ITB, Consorzio CBI, ICCREA, Istituto Moneta Elettronica Europeo, Istituto Centrale Banche Popolari Italiane, PayTipper, Poste Italiane, Unicredit Credit Managemant Bank) e 4 in corso di definizione (BNL, Intesa SanPaolo, Lottomatica, Sisal).