Comunità intelligenti: entra nel vivo il progetto Smart Ivrea

Data:

Il progetto, di cui AgID è capofila, mira alla realizzazione del primo prototipo di Piattaforma Nazionale per la gestione delle comunità intelligenti

In linea con il cronoprogramma, è stato rilasciato ad inizio febbraio, nell’ambito del progetto “Smart Ivrea”, il primo prototipo della piattaforma nazionale per la gestione delle comunità intelligenti.

 

Il progetto, di cui AGID è soggetto capofila, conta sulle competenze del centro di eccellenza sulla ricerca in ambito Intelligenza Artificiale e Internet of Things del Politecnico di Torino e sul raggruppamento TIM ‐ Olivetti ‐ Trust Technologies oltre che sulle soluzioni tecnologicamente innovative delle due Startup Fleetmatica srl e ToBe srl.

 

Il progetto l’obiettivo di progettare e implementare la prima piattaforma nazionale per la gestione delle comunità intelligenti per la cui sperimentazione è stata scelta la città di Ivrea.

 

La piattaforma, in fase di collaudo, vede finora implementati una serie di vertical che riguardano gli ambiti di mobilità, waste management, parking e una dashboard di monitoraggio della città, denominata CityForecast. Tutte le altre funzionalità previste dal Progetto verranno rilasciate successivamente, in linea con la timeline progettuale.

 

Il portale, cui è possibile accedere in modalità guest, utente/cittadino o utente della Pubblica amministrazione, si presenta con un’interfaccia compliant con le linee guida AgID per il design e l'accessibilità dei siti pubblici e consente l’autenticazione tramite SPID.

 

Tra le funzionalità finora implementate, quella relativa al parking consente al cittadino e all'amministrazione di monitorare lo stato di alcuni stalli dotati di sensori di presenza, installati in luoghi strategici del territorio di Ivrea, abilitando un monitoraggio utile per effettuare analisi statistiche e previsionali sullo stato dei parcheggi di zone altamente frequentate. 

 

Con riferimento al waste management, la sede individuata per la dotazione dell’innovativa isola ecologica potrà servire fino a 2.500 utenti per la prima fase sperimentale. L'isola è dotata di dispositivi per il conferimento dei rifiuti e l'accesso sarà consentito ai cittadini che insistono su quella precisa area, mediante l'esibizione del proprio Codice Fiscale. Il cittadino potrà ritirare i propri sacchetti presso l’isola ecologica mediante autenticazione e successivamente potrà procedere con il conferimento degli stessi, i quali verranno qualificati e pesati. Si innescherà così un meccanismo chiamato di rewarding, proporzionale alla quantità e alla qualità dei rifiuti conferiti da ciascun cittadino avente diritto. 

 

Il vertical sulla mobilità intelligente, invece, è finalizzato a dotare dieci mezzi dell'amministrazione di Ivrea di innovativi strumenti in grado di valutare l'impatto economico/ambientale dell'uso equivalente di mobilità elettrica, favorendo una auspicabile transizione verso la mobilità green. 

 

Infine, la soluzione di CityForecast è in grado produce dati di mobilità sul territorio, questi dati vengono acquisiti ed elaborati dagli algoritmi di Fleetmatica al fine di riscontrare la quantità di CO2 prodotta da detta mobilità. L’indicatore della CO2 prodotta sarà visualizzato sulla Piattaforma con cadenza giornaliera. La dashboard CityForecast fornirà un potente strumento di monitoraggio degli spostamenti all’interno del territorio urbano. 

 

La piattaforma verrà definitivamente rilasciata all’Amministrazione di Ivrea al termine del progetto, ovvero a maggio 2022.