Linee guida sull'accessibilità degli strumenti informatici

Ultimo aggiornamento
20-09-2021

AGID ha emanato le Linee Guida sull'accessibilità degli strumenti informatici, così come disposto dall’ art. 11 della L. 4/2004, che hanno lo scopo di definire: 

  • i requisiti tecnici per l’accessibilità degli strumenti informatici, ivi inclusi i siti web e le applicazioni mobili; 

  • le metodologie tecniche per la verifica dell’accessibilità degli strumenti informatici; 

  • il modello della dichiarazione di accessibilità; 

  • la metodologia di monitoraggio e valutazione della conformità degli strumenti informatici alle prescrizioni in materia di accessibilità; 

  • le circostanze in presenza delle quali si determina un onere sproporzionato. 

 

Secondo le disposizioni le PA dovranno: 

  • effettuare le verifiche dell’accessibilità degli strumenti informatici (siti web e app), al fine di valutare lo stato di conformità; 

  • effettuare una “verifica soggettiva” per contratti di fornitura sopra soglia comunitaria 

  • compilare e pubblicare una "Dichiarazione di Accessibilità" (sotto la responsabilità del Responsabile per la transizione al digitale – RTD) tramite la form.agid.it. Nella dichiarazione potranno essere previste eventuali deroghe all’accessibilità (ricorso all’onere sproporzionato – link al capitolo specifico delle LG - ”);  

  • predisporre un "Meccanismo di Feedback" per consentire ai cittadini di inviare una segnalazione (prima istanza) 

L’Agenzia effettua il monitoraggio dei siti web e delle app su un campione rappresentativo, relazionando ogni 3 anni alla Commissione europea  sui risultati del monitoraggio.