Il monitoraggio

L’Osservatorio Nazionale Crescita Ecosistema digitale - ONCE monitora la trasformazione digitale dell’Agenda digitale italiana

Valorizzare le iniziative di attuazione dell’Agenda digitale italiana attraverso le attività di valutazione e rilevazione; innovare le metodologie di monitoraggio per garantire la realizzazione degli obiettivi del Piano Triennale e della strategia di Crescita digitale.

Questi sono alcuni degli obiettivi dell’Osservatorio Nazionale Crescita Ecosistema digitale (ONCE) promosso da AgID per coordinare e supportare le amministrazioni e i territori nelle attività di monitoraggio dell’evoluzione strategica del sistema informativo pubblico.

ONCE ha l’obiettivo di:

  • condividere la metodologia “stratificata” di monitoraggio, consolidata nei primi mesi di lavoro della community ONCE;

  • federare le realtà istituzionali e private che agiscono sul tema del monitoraggio della trasformazione digitale del Paese, al fine di realizzare uno strumento utile alle amministrazioni sulle metodologie innovative di monitoraggio e come strumento di apprendimento, partendo dai dati sulla digitalizzazione dei territori.

  • avviare il lavoro di collaborazione e community dei 4 laboratori sulle tematiche della rilevazione e della valorizzazione dei dati.

 

I quattro laboratori trattano:

  • il sistema di KPI (key performance indicators, indicatori prestazionali chiave) per il Piano Triennale, con l’obiettivo di individuare KPI significativi per la misurazione degli obiettivi e delle linee di azione contenuti nel Piano Triennale;

  • l'innovazione e la trasformazione digitale sul territorio, che ha il fine di avviareun lavoro di confronto ed analisi partendo dagli ecosistemi con maggiore esigenza di interoperabilità e di coinvolgimento di diversi livelli territoriali (es. mobilità, beni culturali, sanità ecc.) e dalle iniziative di innovazione che li caratterizzano,

  • la PA verso l'Europa Digitale, per identificare set di indicatori, partendo dalle dimensioni del DESI, in grado di comprendere i fenomeni maggiormente significativi in ambito digitale e provare a correlare gli stessi ai documenti di policy sull’Europa Digitale 2021-2027, nella loro stesura attuale, ampliandone e adattandone le aree di osservazione;

  • la misurazione della spesa ICT delle PA, per definire il percorso di revisione della piattaforma open data SoldiPubblici.gov.it, affinchè diventi lo strumento per il monitoraggio della spesa pubblica.