Posta elettronica certificata

La Posta Elettronica Certificata (PEC) ha lo stesso valore legale di una raccomandata tradizionale con avviso di ricevimento. Per certificare l'invio e la ricezione di un messaggio di PEC, il gestore di posta invia al mittente una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale documentazione allegata. Allo stesso modo, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna del messaggio, con precisa indicazione temporale.

E’ possibile consultare ed estrarre gli indirizzi PEC di qualsiasi ente pubblico grazie all’Indice delle Pubbliche Amministrazioni. Ogni PA ha l’obbligo di creare una casella PEC per ogni registro di protocollo e comunicare ciascun indirizzo all’AgID.

Il ruolo di AgID

La normativa PEC attribuisce all’Agenzia per l’Italia digitale le seguenti competenze:

  • definisce le regole tecniche e provvede al loro aggiornamento;
  • gestisce l’iscrizione e l’elenco dei gestori di posta elettronica certificata;
  • vigila e controlla le attività esercitate dai gestori iscritti nell’elenco.