Domande Frequenti

Pagamenti Elettronici

Documento Informatico

  • Il Fascicolo Informatico (di seguito FI) è caratterizzato dai metadati (le informazioni che descrivono un insieme di dati) che ne permettono l’identificazione e la catalogazione.

  • Il Fascicolo Informatico, all’interno del sistema di gestione informatica delle Amministrazioni, rappresenta, almeno da un punto di vista logico, il contenitore virtuale in cui mantenere l’associazione di tutti i “Documenti Amministrativi Informatici” associati ad uno specifico procedimento amministrativo. 

  • Nella scelta della soluzione di firma o della sua tipologia, bisogna tenere in considerazione alcuni aspetti particolarmente rilevanti, in funzione degli obiettivi che ci si pone:

  • I "Documenti Amministrativi Informatici" (di seguito DAI) siglati con Firma Elettronica Avanzata, Firma Elettronica Qualificata, Firma Digitale, hanno la medesima efficacia probatoria della scrittura privata (quella prevista dall'art. 2702 del Codice Civile, tranne che per i contratti immobiliari nel caso si usi la Firma Elettronica Avanzata).

  • La Firma Digitale è un particolare tipo di firma elettronica avanzata basata su un certificato qualificato e su un sistema di chiavi crittografiche, una pubblica e una privata, correlate tra loro, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l'integrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici. 

  • La Firma Elettronica Qualificata (di seguito FEQ) garantisce tutte le caratteristiche della Firma Elettronica Avanzata ed inoltre è basata su un certificato qualificato (rilasciato da un Certificatore accreditato dall’AgID). Nell’utilizzo della FEQ, il firmatario deve utilizzare un dispositivo sicuro con le caratteristiche identificate dalla norma. 

  • La Firma Elettronica Avanzata (di seguito FEA) è l’insieme di dati in forma elettronica, allegati oppure connessi a un documento informatico, che consentono l'identificazione del firmatario del documento.

  • La Firma Elettronica è definita dal CAD come l'insieme dei dati in forma elettronica, allegati oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici, utilizzati come metodo di identificazione informatica.

  • Per una completa trattazione bisogna distinguere le seguenti tipologie di firma elettronica, riportate in ordine di complessità e completezza cosi come previste dal [CAD]:

  • Le comunicazioni di documenti tra le pubbliche amministrazioni avvengono mediante l'utilizzo della posta elettronica o in cooperazione applicativa; esse sono valide ai fini del procedimento amministrativo una volta che ne sia verificata la provenienza.

    La trasmissione telematica di comunicazioni che necessitano di una ricevuta di invio e di una ricevuta di consegna avviene mediante la posta elettronica certificata.

  • Il termini è utilizzato nella norma per indicare uno dei possibili modi di formare un “Documento Amministrativo Informatico”, nel dettaglio l’“insieme di dati o registrazioni, provenienti da una o più basi dati”, indica il risultato di una scrittura/modifica o un’estrazione eseguita sulle basi di dati a disposizione della Pubblica Amministrazione. 

  • Per “registrazione informatica” si definisce l’insieme delle informazioni risultanti da transazioni informatiche o dalla presentazione in via telematica di dati attraverso moduli o formulari resi disponibili in vario modo all’utente.

  • Le modalità per assicurare l’immodificabilità dei Documenti Amministrativi Informatici (di seguito DAI) dipendono dalla natura dello stesso, e nello specifico:

  • L’immodificabilità è la caratteristica che rende il contenuto del documento informatico, e di conseguenza il “Documento Amministrativo Informatico”, non alterabile nella forma e nel contenuto durante l’intero ciclo di gestione e ne garantisce la staticità nella conservazione del documento stesso.  Il documento informatico assume la caratteristica di immodificabilità se formato in modo che forma e contenuto non siano alterabili durante le fasi

  • La rappresentazione elettronica di un Documento Amministrativo Informatico deve essere: 

  • La formazione di un Documento Amministrativo Informatico è conseguenza di una delle seguenti circostanze: 

  • Il Documento Informatico è la rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti.Con “Documento Amministrativo Informatico” (di seguito DAI) si identificano gli atti formati dalle pubbliche amministrazioni con strumenti informatici, nonché i dati e i documenti informatici detenuti dalle stesse, costituiscono informazione primaria ed originale da cui è possibile effettuare, su diversi o identici tipi di supporto, duplic

  • Ai sensi dell’art 17. comma 2 del del DPCM 13/11/2014, le pubbliche amministrazioni devono adeguare i propri sistemi di gestione informatica dei documenti entro e non oltre 18 mesi dall’entrata in vigore del suddetto decreto, e pertanto entro e non oltre il 12 agosto 2016.

  • Poiché il documento amministrativo informatico e il fascicolo informatico sono  identificati e trattati nel sistema di gestione informatica dei documenti con le modalità descritte nel manuale di gestione, il responsabile della gestione documentale dovrà verificare la coerenza tra le regole tecniche disposte dal DPCM 13/11/2014 e quanto già descritto nel manuale di gestione.

  • I principali atti normativi relazionati al DPCM 13/11/2014 sono:

  • Il DPCM 13/11/2014 definisce le regole tecniche necessarie per attuare quanto specificato negli articoli 20, 22, 23-bis, 23-ter, 40 (comma 1), 41, e 71 (comma 1) del Codice dell’Amministrazione Digitale (di seguito CAD) (dl 82/2005). L’art.

  • Le disposizioni del DPCM 13/11/2014 si applicano a:

  • Il DPCM 13/11/2014 definisce le regole tecniche per i documenti informatici, per i documenti amministrativi informatici e per il fascicolo informatico, in accordo con quanto stabilito dal Codice dell’Amministrazione Digitale.Più precisamente, il decreto stabilisce (1) le regole tecniche in materia di formazione, trasmissione, copia, duplicazione, riproduzione e validazione temporale dei documenti informatici,

Accessibilità, domande frequenti

Conservazione digitale

Gestione documentale

Pagine


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna