WADcher

WADcher, acronimo di Web Accessibility Directive Decision Support Environment, è un progetto che ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Orizzonte 2020 dell'Unione Europea nell'ambito della convenzione di sovvenzione n. 780206.

Ultimo aggiornamento
21-07-2021
Wadcher project in progress

Lo scopo del progetto è quello di costruire un’infrastruttura che integra un set di strumenti estesi per la valutazione automatica e semiautomatica dell'accessibilità dei siti web.

Il rilascio della piattaforma è previsto per la fine del 2021.

Come funziona

La piattaforma integra i seguenti strumenti validatori:

  • MAUVE++ (CNR);
  • Imergo (Fraunhofer);
  • WaaT (CERTH ).

Questi strumenti effettuano l’analisi automatizzata dei siti. L’utente può scegliere lo strumento di analisi e la regola della Web Accessibility Directive (WAD) richiesta dalla normativa EU e nazionale.

Wadcher offre due livelli di analisi, distinti per utente:

  • un livello detto Observatory per il gestore del sito web (web commissioner) e che permette di generare un accessibility assessment;
  • un altro livello definito DSE (Decision Support Environment) per un’analisi più approfondita e di tipo manuale specificatamente per gli esperti di accessibilità e per gli sviluppatori

Il ruolo di Agid e il Consorzio

Agid ha partecipato alla realizzazione della piattaforma fornendo supporto all’evoluzione e diffusione del progetto in fase pilota.

Il Consorzio, oltre ad AGID, è costituito da 7 enti di 6 Stati Membri:

La fase di test del progetto pilota

La piattaforma Wadcher attualmente è in fase pilota ed Agid ha condotto due fasi di test di usabilità per la rilevazione di eventuali problematiche e per il miglioramento dell’esperienza utente.

si ringraziano per la partecipazione ai test la Regione Emilia Romagna, La Regione Puglia, la Regione Toscana, il Comune di Padova, il Comune di Firenze, il Comune di Pisa, e il Comune di Massa Carrara.