Categoria contenuti: eidas

  • Poste Italiane S.p.A.

  • Atti esecutivi eIDAS

    Al mese di aprile 2016, la Commissione europea ha emanato i seguenti provvedimenti attuativi:Decisione di esecuzione (UE) 2015/296 della Commissione - 24 febbraio 2015 (Fissa le modalità procedurali necessarie per facilitare la cooperazione fra gli Stati membri nella misura in cui ciò sia necessario per garantire l'interoperabilità e la sicurezza...
  • Le tappe del Regolamento eIDAS

    17.09.2014 - Entrata in vigore del Regolamento eIDAS (Regolamento (UE) N. 910/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio).29.09.2015 - Riconoscimento volontario di eID (Electronic IDentification) notificati (strumenti per garantire un accesso sicuro ai servizi online e di effettuare transazioni elettroniche in modo più sicuro).01.07.2016 -...
  • Il ruolo di AgID nell’ambito del Regolamento eIDAS

    L’organismo di vigilanza in ambito eIDAS per l’Italia è AgID, il cui ruolo e compiti sono definiti all’Art.17 del Regolamento.Il regolamento stabilisce che gli Stati membri designino un organismo di vigilanza stabilito nel loro territorio o, sulla base un accordo con un altro Stato membro, un organismo di vigilanza stabilito in tale altro Stato...
  • PEC verso eIDAS

    Nell'ambito del regolamento eIDAS il Gestore di Posta Elettronica Certificata dovrà soddisfare i requisiti previsti per i prestatori di servizi fiduciari. (Capo III - Servizi fiduciari - Articolo 19).Se il prestatore di un servizio intende ottenere il riconoscimento di servizio fiduciario qualificato, dovrà trasmettere all’organismo di vigilanza...
  • Le marche temporali verso eIDAS

    La marca temporale è un servizio offerto da un Certificatore accreditato, che consente di associare data e ora, certe e legalmente valide, ad un documento informatico, permettendo una validazione temporale del documento opponibile a terzi. (cfr. Art. 20, comma 3 Codice dell’Amministrazione Digitale Dlgs 82/2005).Il servizio di Marcatura Temporale...
  • Firma digitale verso eIDAS

    Il Regolamento eIDAS disciplina tre tipologie di firme elettroniche:Firma Elettronica -  dati in forma elettronica, acclusi oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici e utilizzati dal firmatario per firmare.Firma Elettronica Avanzata (FEA) - firma elettronica che soddisfi i seguenti requisiti:è connessa unicamente...
  • SPID verso eIDAS

    SPID - il Sistema Pubblico per la gestione dell’identità digitale, è stato disegnato in conformità al Regolamento eIDAS, e rappresenta una delle iniziative trasversali della Strategia per la Crescita Digitale 2014-2020.SPID è un sistema aperto attraverso il quale soggetti pubblici e privati - previo accreditamento da parte dell'Agenzia per l'...
  • Identificazione e autenticazione elettroniche

    L’identificazione elettronica è un processo in cui si usano i dati di autenticazione personale in forma elettronica per identificare univocamente:una persona fisica;una persona legale;una persona fisica che rappresenti una persona legale.L’identificazione elettronica viene utilizzata, ad esempio, per accedere a servizi online.L’autenticazione...
  • Prestatori di servizi fiduciari qualificati

    I prestatori di servizi fiduciari qualificati sono soggetti che rilasciano certificati qualificati a norma della direttiva 1999/93/CE (CAPO VI Art. 51 del Regolamento).Tali soggetti, in Italia, sono i certificatori accreditati per il rilascio della firma digitale ai sensi dell’articolo 29 del CAD.Per gli altri servizi fiduciari, ad esempio il...
  • Servizi fiduciari

    Con il termine servizio fiduciario si indica un insieme di servizi elettronici, generalmente forniti a pagamento.Nel regolamento eIDAS sono definiti servizi fiduciari:servizi di creazione, verifica e convalida di firme elettroniche, sigilli elettronici, validazioni temporali elettroniche, servizi elettronici di recapito certificato; certificati...
  • Il regolamento eIDAS nel contesto europeo

    Il regolamento eIDAS trova molto spazio nell’ambito delle istituzioni europee:DG CONNECT Trust Services and eIDTrust servicese-IdentificationThe first big step in eIDAS implementation accomplishede-mark U Trust Competition - Runners up onlinePresentazioni:eIDAS Regulation (EU) 910/2014eIDAS is supporting business Online eIDAS Participatory...
  • Vantaggi di eIDAS

    Potenziando le normative nazionali in materia di identificazione elettronica, il regolamento eIDAS ha l’obiettivo di agevolare l’uso trasfrontaliero dei mezzi di identificazione elettronica dei singoli Stati membri.In particolare - grazie al principio del mutuo riconoscimento e della reciproca accettazione di schemi di IDentificazione elettronica...
  • Certificati

    I certificati delle chiavi di certificazione devono essere resi pubblici per verificare la validità dei certificati emessi dai certificatori autorizzati.Nuova modalità di pubblicazione dell'elenco pubblico dei certificatori in conformità al Regolamento eIDAS Con l'emanazione del Regolamento eIDAS, l'Agenzia ha dovuto generare due nuovi...
  • Organismi di valutazione accreditati

    Il Regolamento eIDAS ha previsto che per ottenere la qualifica di prestatore di servizio fiduciario qualificato gli interessati debbano sottoporsi anche ad una valutazione di conformità da parte di un organismo di valutazione accreditato ai sensi del Regolamento (CE) n. 765/2008.Tali organismi sono accreditati in Italia da Accredia.Il legislatore...
  • Il progetto FICEP - First Italian Crossborder eIDAS Proxy

    FICEP (First Italian Crossborder eIDAS Proxy) è il progetto nazionale finanziato dalla Commissione Europea per la realizzazione del nodo eIDAS italiano. FICEP è il primo “server trasfrontaliero italiano”: la sua implementazione consentirà la circolarità delle identità digitali italiane fra tutti gli stati membri dell’Unione Europea.AgID, in...
  • Il Regolamento UE n° 910/2014 - eIDAS

    Il Regolamento eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature) - Regolamento UE n° 910/2014 sull’identità digitale - ha l’obiettivo di fornire una base normativa a livello comunitario per i servizi fiduciari e i mezzi di identificazione elettronica degli stati membri.Il regolamento eIDAS ha l’obiettivo di rafforzare la fiducia nelle...
  • 08/07/2016

    In Italia i primi quattro prestatori di servizi qualificati in Europa

    L'articolo 21 del Regolamento eIDAS prevede che per ottenere il riconoscimento di prestatore del servizio fiduciario qualificato, valido in tutta l’Unione europea, l’interessato presenti all'Agenzia per l’Italia Digitale una richiesta che comprenda la valutazione di conformità al Regolamento rilasciato da un organismo di valutazione autorizzato...
  • eIDAS: il primo passo verso un'Europa digitalmente integrata
    30/06/2016

    eIDAS: il primo passo verso un'Europa digitalmente integrata

    Prende il via il percorso di applicazione operativa di eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature), regolamento europeo che fissa norme e procedure comuni a tutti gli stati membri  per i servizi fiduciari ed i mezzi di identificazione elettronica.eIDAS definisce regole comuni che garantiscono la piena...
  • 23/02/2016

    SPID: adeguamento a regolamentazione EIDAS - emanata la circolare Accredia n.7/2016

    Accredia ha comunicato i criteri in base ai quali gli organismi di certificazione, accreditati ai sensi del Regolamento 765:2008, forniscono una conferma di garanzia per l'equivalenza delle procedure adottate dal soggetto pubblico o privato a quelle definite nella sezione 2.1.2 del regolamento di esecuzione EU 2015/1502, relativamente al controllo...

Pagine


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna