FatturaPA: come adeguarsi alle nuove specifiche

Lunedì, 5 Dicembre, 2016

Il formato utilizzato per la trasmissione delle fatture elettroniche verso le Pubbliche Amministrazioni è stato adeguato per consentire anche la fatturazione elettronica tra privati, a partire dal 1° gennaio 2017.
FatturaPA: come adeguarsi alle nuove specifiche

Le PA, i loro fornitori e tutti gli operatori che intendono usare il Sistema di Interscambio (SdI) per la fatturazione elettronica sono tenuti a configurare i propri sistemi informatici per avvalersi, a partire dal 2017, del nuovo tracciato XML e del relativo schema XSD per la trasmissione di tutte le fatture.

Per consentire il passaggio dal vecchio al nuovo formato FatturaPA il Sistema di Interscambio non sarà fruibile dal 1° all’8 gennaio 2017. Fino al 31 dicembre 2016 le fatture elettroniche dovranno essere trasmesse nel vecchio formato (1.1) mentre, a decorrere dal successivo 9 gennaio, il Sistema di Interscambio accetterà esclusivamente fatture elettroniche nel nuovo formato (1.2), secondo le regole aggiornate.
 
Sempre a decorrere dal 9 gennaio 2017, il servizio gratuito di generazione e trasmissione delle fatture elettroniche, già messo a disposizione a partire dal 1° luglio 2016, permetterà di generare e trasmettere le fatture elettroniche verso la PA e tra privati nel nuovo formato FatturaPA 1.2.
 
Ulteriori indicazioni per le PA sull'adeguamento al nuovo formato FatturaPA sono disponibili sul sito Fatturazione Elettronica verso le Pubbliche Amministrazioni.
 

Tag: fatturazione elettronica

Ultimo aggiornamento 05 Dicembre 2016


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna