In Italia i primi quattro prestatori di servizi qualificati in Europa

Logo agid

Venerdì, 8 Luglio, 2016

Disponibili le marche temporali valide in tutta l’Unione europea

L'articolo 21 del Regolamento eIDAS prevede che per ottenere il riconoscimento di prestatore del servizio fiduciario qualificato, valido in tutta l’Unione europea, l’interessato presenti all'Agenzia per l’Italia Digitale una richiesta che comprenda la valutazione di conformità al Regolamento rilasciato da un organismo di valutazione autorizzato dal preposto organismo nazionale, in Italia ACCREDIA.

In data 28 giugno 2016 ACCREDIA ha emanato una Delibera autorizzando due organismi di valutazione, conseguentemente quattro prestatori di servizi hanno potuto presentare apposita istanza, ottenendo il riconoscimento di prestatori di servizio di validazione temporale qualificata.

I cittadini italiani possono pertanto disporre non solo della firma elettronica qualificata, ma anche del servizio di validazione temporale riconosciuto nell’ambito dell’Unione europea.

Tag: firma digitale, eidas, CAD

Pagina interna sull'argomento: 

Ultimo aggiornamento 08 Luglio 2016


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna