AgID entra nel 2016: continua il percorso di crescita digitale

Martedì, 29 Dicembre, 2015

Spid, Pagamenti elettronici, linee guida di design: continua il racconto dell’Agenzia per l’Italia Digitale di alcune delle tappe più significative di questo 2015 in attesa dell’anno che verrà.
AgID entra nel 2016: continua il percorso di crescita digitale
 
  • Il 28 Luglio l’Agenzia per l’Italia Digitale ha emanato i regolamenti SPID con cui il Sistema Pubblico di Identità Digitale è entrato nella sua fase attuativa. A partire dal 15 settembre le aziende interessate hanno potuto fare richiesta per accreditarsi come gestori di identità digitali, sono pervenute 4 richieste e il 19 dicembre AgID ha accreditato InfoCert, Poste Italiane e Telecom Italia,  quali primi tre gestori che da gennaio 2016 potranno rilasciare le identità SPID a cittadini e imprese. Saranno oltre 300 i servizi online della PA accessibili tramite SPID erogati da 6 regioni (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Piemonte, Toscana), Agenzia delle Entrate, Inail, Inps e dal comune di Firenze dando il via ad un percorso di progressiva implementazione che entro 24 mesi porterà tutta la PA ad aderire al sistema.
  • Nel mese di ottobre vengono emanate le nuove specifiche attuative delle linee guida per i pagamenti elettronici mentre prosegue il percorso di implementazione - da parte delle amministrazioni pubbliche - del sistema PagoPA.  Secondo i dati presentati nelle ultime settimane e sempre consultabili tramite la pagina di monitoraggio hanno aderito le oltre 8.500 scuole italiane, 19 tra regioni e province autonome e 10 ministeri per un totale di circa 10.000 amministrazioni.
  • In occasione dell’Italian Digital Day, a Novembre sono state presentate le Linee Guida di design per i siti web della pubblica amministrazione.  Indicazioni e strumenti per la creazione di siti web che possano supportare il percorso di digitalizzazione della PA anche grazie alla progressiva applicazione di un'identità visiva  per tutta la pubblica amministrazione. Se definizione e sviluppo dei siti di pubblica utilità sono le fasi embrionali della progettazione di servizi digitali: AgID e la Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno deciso di supportare le PA, sin dagli elementi primari che caratterizzano la propria presenza online. Nato come progetto dinamico e in continuo aggiornamento, l'obiettivo delle Linee Guida è quello di favorire la creazione di una comunità di designer e sviluppatori che avendo a disposizione stringhe dei codici html utilizzati, abbiano la possibilità di contribuire al progetto commentando, segnalando errori e proponendo modifiche al design e al codice tramite la piattaforma designer.italia.it 
  • In concomitanza con la pubblicazione delle Linee Guida è stato annunciato il rilascio del nuovo portale del Governo, progetto pilota e capofila di un processo che punta a favorire la progressiva diffusione dei principi proposti, insieme alle nuove versioni dei portali: mappa.italiasicura.gov.it e soldipubblici.gov.it che ora oltre alle spese delle spese di Comuni, Regioni e città metropolitane ha reso disponibili le informazioni riguardanti le spese delle amministrazioni centrali. 

 

Progetti nuovi e iniziative volte a dare slancio alle azioni già avviate rappresentano il punto dal quale AgID ripartirà nel 2016 per proseguire il percorso di digitalizzazione del Paese. Anagrafe unica digitale, Pagamenti Elettronici e Sistema Pubblico di Identità Digitale sono i tre progetti abilitanti sui quali - nel corso del prossimo anno – dovranno convergere amministrazioni centrali e territoriali. Sono questi gli obiettivi prioritari e insieme le tappe intermedie del percorso di modernizzazione che porterà a Italia Login, la "casa online" del cittadino e dell'impresa italiana, ovvero piattaforma che semplificherà il rapporto tra amministrazione e cittadini.

 

Tag: pagamenti elettronici

Pagina interna sull'argomento: 

Ultimo aggiornamento 29 Dicembre 2015


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna