Ciò che viene pagato dal cittadino con F24 non rientra nel pagoPA?

Ciò che viene pagato dal cittadino con F24 non rientra nel pagoPA?

Al momento, pagoPA non gestisce lo strumento di pagamento dell’F24 che resta obbligatorio per le PA in fase di incasso solo ed esclusivamente se sussiste una normativa che obbliga all’uso esclusivo dell’F24 per gli incassi di quello specifico servizio. Come noto, lo strumento F24, a prescindere da chi sia la PA erogatrice del servizio richiesto dal cittadino,  vede come unico beneficiario del relativo pagamento l’Agenzia delle Entrate.  Ciò detto, si rappresenta, infine, che tutti i pagamenti elettronici eseguiti attraverso il sistema pagoPA, ossia attraverso i PSP aderenti al sistema pagoPA, a prescindere che siano eseguiti con bonifico, carta di pagamento o altro strumento, garantiscono al pari dell’F24, la certezza del relativo accredito. In attesa che l’Agenzia delle Entrate sia in effettiva produzione sul Nodo dei Pagamenti-SPC,  con i pagamenti elettronici attraverso il sistema pagoPA potrà essere accreditato unicamente il conto corrente della PA beneficiaria (aderente al Nodo dei pagamenti-SPC) e non anche quello dell’Agenzia delle Entrate. Tale accreditamento potrà avvenire soltanto tramite un riversamento tra la PA beneficiaria aderente e l’Agenzia delle Entrate, eseguito al di fuori del Nodo dei Pagamenti-SPC.

Argomento: 
Pagamenti Elettronici

Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna