Documento informatico

Ultimo aggiornamento 04 Agosto 2016

Pilastro essenziale per la digitalizzazione dell’azione amministrativa.

Il Codice dell'Amministrazione Digitale (CAD-DLgs 82/2005) definisce il documento informatico ("rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti") in contrapposizione al documento analogico ("rappresentazione non informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti") e lo inquadra come elemento centrale di quel processo di innovazione della Pubblica amministrazione finalizzato alla completa digitalizzazione delle pratiche amministrative.

Successivamente alla pubblicazione del CAD, che inquadra il documento informatico nel contesto normativo italiano, e all'entrata in vigore delle regole tecniche predisposte da AgID riguardanti il protocollo informatico (DPCM 3/11/2013), i sistemi di conservazione (DPCM 3/11/2013), e il documento informatico stesso (DPCM 13/11/2014), le Pubbliche amministrazioni entrano in possesso di tutti gli strumenti normativi utili per gestire l'intero ciclo di vita del documento amministrativo informatico. Più precisamente, le Pubbliche amministrazioni sono tenute ad adeguare i propri sistemi di gestione informatica dei documenti sulla base delle regole e delle scadenze riportate del seguente schema:

Regole Tecniche per la digitalizzazione della pratica amministrativa

 

Alle Regole Tecniche sul Documento Informatico sono allegate le seguenti specifiche tecniche:

AgID ha raccolto e pubblicato le domande più frequenti delle Pubbliche amministrazioni aventi oggetto il Documento informatico.

Per una visione più completa della normativa che ruota attorno al concetto Documento Informatico far riferimento anche alle pagine Web del sito AgID dedicate ai sistemi di conservazione e al protocollo informatico.  

Tag: documento informatico


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna