Obiettivi di accessibilità

Con riferimento al Decreto Legge n. 179/2012, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha emanato la Circolare n. 1/2016, in sostituzione e aggiornamento della Circolare 61/2013.
La Circolare 1/2016, tra l’altro, definisce le modalità di pubblicazione degli Obiettivi di accessibilità che le pubbliche amministrazioni sono tenute annualmente a pubblicare sul proprio sito web.

Con riferimento al “luogo” della pubblicazione degli obiettivi, si precisa che la delibera ANAC numero 50/2013 prescrive che vanno inseriti nella sezione “Amministrazione trasparente – Altri contenuti – Accessibilità e Catalogo di dati, metadati e banche dati”. Gli obiettivi possono risultare anche nella pagina “Accessibilità” del sito web istituzionale o in altre pagine esplicative dedicate. La pubblicazione deve essere effettuata nel rispetto delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali (decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196).

La Circolare 1/2016 conferma inoltre il modello A e sostituisce, rispetto alla precedente Circolare 61/2013, il modello B con una applicazione web per facilitare il caricamento degli Obiettivi di accessibilità alle pubbliche amministrazioni.

Il modello A “Questionario di autovalutazione (.doc)” è uno strumento che le amministrazioni possono utilizzare per effettuare un’autovalutazione sullo stato di adeguamento dei propri siti e servizi web alla normativa sull’accessibilità. I risultati del questionario, ad uso esclusivamente interno, potranno fornire all’Amministrazione un quadro completo delle criticità esistenti per ogni sito web e servizio fornito. I medesimi risultati potranno essere utilizzati dall’Amministrazione per predisporre un elenco di punti per la definizione degli obiettivi annuali di accessibilità e degli interventi da realizzare.

La nuova applicazione web “Obiettivi di Accessibilità” permette all’amministrazione il caricamento e la pubblicazione prevista dalla legge degli obiettivi annuali di accessibilità come indicato nel manuale utente.
Inoltre, tale applicazione consente ad AgID di produrre report periodici per monitorare lo stato di definizione e applicazione degli Obiettivi.

Di seguito si riportano i primi grafici riguardanti il caricamento e la pubblicazione degli Obiettivi da parte delle Amministrazioni.

Grafico 1.

Andamento giornaliero del numero di Enti che hanno pubblicato gli obiettivi di accessibilità, sul proprio sito web, nei primi trenta giorni lavorativi a partire dal 23 marzo 2016, raggiungendo il numero di 3000.

Grafico 2.

Percentuali degli Enti che hanno pubblicato gli obiettivi di accessibilità: 40% Istituti di istruzione, 35% Comuni, 25% altre amministrazioni.

Grafico 3.

Percentuale degli obiettivi pubblicati che evidenziano le principali priorità degli Enti in tema di accessibilità: web istituzionale 57%,  organizzazione del lavoro 18%, formazione 17%, postazioni di lavoro 4%, creazione di siti web tematici 3%, intranet 1%.

Grafico 4.

Gli interventi specifici di accessibilità prescelti dagli Enti; il più frequente è stato scelto in 1400 casi, il meno frequente in 70 casi). Sono nell’ordine: Allegato A sui requisiti tecnici, Responsabile di accessibilità, formazione, moduli, documenti pdf, iter pubblicazione, rifacimento sito, contenuti, Allegato B sulla fruibilità, Acquisti, Design, posti di lavoro, gruppo accessibilità, telelavoro.

Grafico 5.
La propensione degli Enti a pubblicare sul proprio sito web gli obiettivi di accessibilità nel Nord, Centro e Mezzogiorno. Tale propensione varia dall’1% al 23 % del totale delle amministrazioni.
Il Nord presenta un valore medio del 5-6% (minimo 1 e massimo 18), il Centro un valore medio del 14% (minimo 12 e massimo 16), Il Mezzogiorno un valore medio del 14-15% (minimo 10 e massimo 23) con i valori più alti, sia livello regionale che nazionale, in Puglia, Basilicata e Sardegna.

Obiettivi di accessibilità:

Tag: accessibilità, cittadinanza digitale


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna