Internet governance

Ultimo aggiornamento 02 Agosto 2017

Internet Governance è lo sviluppo e l’applicazione da parte dei Governi, il settore privato e la società civile, nei loro rispettivi ruoli, di un insieme di principi condivisi, norme, regole, procedure decisionali e di funzionamento che delineano l’evoluzione e l’uso di Internet.

Internet Governance è una materia multidisciplinare che tratta i temi correlati allo sviluppo delle infrastrutture tecnologiche e dei protocolli, le problematiche inerenti l’uso e sviluppo delle applicazioni veicolate sulla Rete, con l’obiettivo di preservare la caratteristica di Internet quale rete “aperta” allo “sviluppo e innovazione”. Si possono delineare circa 40 aree tematiche associate ad Internet Governance raggruppabili in 7 categorie:

  • Infrastrutture e Standardizzazione (infrastrutture di telecomunicazioni, technical standards, neutralità della rete, Internet delle cose/IoT, standard web, indirizzi IP, domain name system, root zone, cloud computing)
  • Sicurezza (cybersecurity, crimine informatico, infrastrutture critiche, sicurezza dei bambini online, crittografia, spam, firme digitali)
  • Diritti umani (libertà di espressione, privacy e protezione dei dati, diritti delle persone con disabilità)
  • Legali (arbitrato, diritto d'autore, marchi, diritto del lavoro)
  • Economici (e-commerce, e-money e valute virtuali, protezione del consumatore, tassazione)
  • Sviluppo (accesso, digital divide, capacity building)
  • Socio-culturali (politiche sui contenuti, diversità culturale, multilinguismo, istruzione online)

Working Group Internet Governance ONU, 2005

Il Ruolo di AgID

Una convenzione triennale siglata nel 2014, tra l’Agenzia per l’Italia digitale e il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, attribuisce ad AgID un ruolo importante sul tema dell’Internet Governance.

L’Agenzia supporta il Commissario per l’attuazione dell’Agenda Digitale su tali temi. L’attività dell’Agenzia si affianca a quella del Ministero dello Sviluppo Economico e del Commissario per l’attuazione dell’Agenda Digitale designati dal Governo a rappresentare l’Italia nel GAC di ICANN e nei tavoli internazionali.

AgID ha partecipato ai convegni: ICANN52 a Singapore, ICANN55 a Marrakech e ICANN 56 a Helsinki. AgID partecipa al High Level Expert Group on Internet Governance della Commissione Europea (HLIG) e ha partecipato inoltre alla call CSA 41-2017 sulle Next Generation Internet del programma Horizon2020.

Il contesto internazionale

IGF

Il World Summit on Information Society (WSIS), vertice mondiale organizzato dalle Nazioni Unite, tenutosi a Ginevra nel 2003 e a Tunisi nel 2005, ha indicato all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite la necessità di istituire l’Internet Governance Forum (IGF), una piattaforma multistakeholder di dibattito delle questioni di politiche pubbliche legate ai temi chiave di Internet Governance. I principi ed i compiti di IGF sono precisati agli articoli 72-80 dell’Agenda di Tunisi. IGF promuove iniziative regionali e nazionali organizzate nel corso dell’anno nei diversi stati e regioni i cui risultati sono condivisi nel corso dell’IGF globale che si tiene una volta all’anno. Il mandato IGF è stato rinnovato per altri 10 anni in occasione del World Summit on the Information Society delle Nazioni Unite (WSIS), tenutosi a New York a dicembre 2015.

IGF Italia

L’Agenzia per l’Italia Digitale ha partecipato come ente promotore di IGForum Italia 2014 alla presentazione ufficiale della bozza della Dichiarazione dei diritti di Internet “Bill of rigths”, documento redatto dalla Commissione istituita dalla Presidente della Camera Boldrini per i diritti e i doveri relativi ad Internet. AgID ha partecipato - in qualità di ente promotore - al dibattito e confronto sui temi relativi alla governance di Internet (regole, procedure, infrastrutture, programmi), all'evento del 12 ottobre 2015 dell'Internet Governance Forum (IGF) 2015.

EuroDIG

L’EuroDIG (European Dialogue on Internet Governance) è la piattaforma europea di dibattito delle questioni di politiche pubbliche legate ai temi chiave di Internet Governance.
L’evento si tiene ogni anno e vede un’ampia partecipazione di rappresentanti del Governo, del Settore Privato, della Società Civile e della Comunità Tecnico – Accademica.
AgID ha partecipato ad EuroDIG 2016 ed EuroDIG 2017.

ICANN

ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) è l’organizzazione internazionale no-profit che dal 1998 si occupa della gestione delle funzioni IANA (Internet Assigned Numbers Authority (IANA). ICANN svolge il coordinamento delle attività legate alla gestione del Domain Name System (DNS) garantendo la stabilità, sicurezza, e l’univocità degli indirizzi IP. ICANN sviluppa e implementa, attraverso la comunità multistakeholder, le policy degli identificatori unici di Internet (nomi di dominio, indirizzi IP e parametri di protocollo. Fino ad Ottobre 2016 ICANN ha svolto tale attività per conto della NTIA ( National Telecommunication Information Administration), Agenzia del Dipartimento del Commercio americano.

La transizione delle Funzioni IANA

Il 14 marzo 2014 il governo americano ha avviato il processo di transizione delle funzioni IANA, chiedendo ad ICANN di elaborare una proposta con il supporto della comunità multistakeholder internazionale che rispettasse i seguenti principi: 

  • Supportare e migliorare il modello multistakeholder;
  • Mantenere la sicurezza, la stabilità e la resilienza del Domain Name System (DNS) di Internet;
  • Soddisfare le esigenze e le aspettative dei clienti e dei partner globali dei servizi IANA;
  • Mantenere l'apertura di Internet.

Il processo di sviluppo della proposta relativa alla gestione delle funzione IANA è durato circa due anni ed è stato oggetto di numerose consultazioni pubbliche. La proposta di transizione delle funzioni IANA, consegnata a marzo 2016, è stata approvata dal governo americano ed è entrata in vigore dal 1 ottobre 2016. Sono attualmente in corso di perfezionamento le procedure di accountability, l’aggiornamento dei “Bylaws” e le procedure operative di ICANN.

Come cambia l’organizzazione di ICANN

  • Customer Standing Committee (CSC).
  • Regional Internet Registries (RIRs).
  • Service Level Agreement (SLA).
  • Review Committee (RC).
  • Internet Architecture Board (IAB).
  • Memorandum of Understanding (MoU).
  • Internet Engineering Task Force (IETF).

Net Mundial

La Conferenza NETmundial tenutasi a San Paolo in Brasile ad Aprile del 2014 ha rappresentato un importante momento di discussione della comunità multistakeholder (governi, aziende private, comunità tecnico- accademica e società civile). In tale sessione è stato condiviso il documento NETmundial Multistakeholder Statement contenente i principi fondanti di Internet Governance e la roadmap evolutiva.

Tag: agenda digitale europea


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna