Il ruolo dell’Agenzia per l’Italia Digitale

La normativa PEC attribuisce all’Agenzia per l’Italia digitale le seguenti competenze:

  • l’Agenzia definisce le regole tecniche e provvede al loro aggiornamento in funzione dell’evoluzione tecnologica e dell’esperienza derivante dall’utilizzo del sistema. L’Agenzia pubblica gli aggiornamenti in coerenza con gli standard specificati dalla normativa
  • l’Agenzia gestisce l’elenco pubblico dei gestori di posta elettronica certificata. Accoglie e valuta le domande presentate dai soggetti che si candidano al ruolo di gestori di posta elettronica certificata, decretandone l’iscrizione nell’apposito elenco o respingendone la domanda per carenza di requisiti. L’Agenzia fornisce agli iscritti i certificati per la firma elettronica delle ricevute e per l’accesso e l’aggiornamento dell’Indice dei Gestori PEC (IGPEC). I gestori devono presentare all’Agenzia eventuali modifiche dell’assetto societario, delle caratteristiche del servizio e delle procedure adottate, con particolare riguardo agli aspetti di continuità, funzionamento e sicurezza
  • l’Agenzia vigila e controlla le attività esercitate dai gestori iscritti nell’elenco. A tal fine, l’Agenzia emette circolari esplicative e di indirizzo, acquisisce bimestralmente informazioni relative al numero di domini PEC, al numero di caselle PEC e al numero di messaggi scambiati al fine di produrre statistiche relative alla diffusione e all’utilizzo della PEC, esegue periodicamente test di interoperabilità sui sistemi di PEC in esercizio presso i gestori e può accedere presso le sedi dei gestori per effettuare attività di verifica circa la conformità del sistema PEC
  • l’Agenzia fornisce supporto e diffonde la conoscenza del sistema PEC presso le amministrazioni e i privati

 


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna