Programma nazionale per la Cultura, la formazione e le competenze digitali

Ultimo aggiornamento 09 Dicembre 2014

Il Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali, nel rispetto dei punti programmatici dell’Agenda Digitale, nasce dal consenso di tutti gli attori coinvolti nella definizione delle linee guida per l’attuazione delle iniziative che vi rientreranno. La definizione e la realizzazione di un Piano nazionale deve necessariamente coinvolgere le istituzioni, le pubbliche amministrazioni, il mondo delle imprese, della scuola, della ricerca e delle università.

Il Tavolo di Coordinamento

Il tavolo di coordinamento è stato composto da rappresentanti dei principali stakeholder nazionali con l’obiettivo di definire le  Linee guida e gli indirizzi del Programma nazionale e di governare le successive attività volte alla realizzazione del Programma. 

Attori coinvolti

Camera dei deputati; Dipartimento per gli Affari Regionali, le Autonomie e lo Sport; Dipartimento per le Pari Opportunità; Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica (DPS); Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi (DG SSSI); Ministero degli Affari Esteri (MAE); Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (MLPS); Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF); Ministero dell’Interno; Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR); Ministero della Difesa; Ministero della Giustizia; Ministero della Salute; Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) – Dipartimento per le Comunicazioni (ISCOM); Ministero per i Beni e delle Attività Culturali e il Turismo (MIBACT); Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione; Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR); Centro Servizi, Assistenza, Studi e Formazione per l'ammodernamento delle Pubbliche Amministrazioni (Formez PA); Istituto per lo Sviluppo della Formazione Professionale dei Lavoratori (ISFOL); Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT); Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA); Regione Emilia Romagna, Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regione Puglia, Regione Toscana, Regione Veneto, Provincia autonoma di Trento, Regione Friuli Venezia Giulia;  CISIS, Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI); Associazione Bancaria Italiana(ABI); Associazione delle Società per l’Innovazione Tecnologica nelle Regioni (ASSINTER Italia); Associazione Internazionale per la Professionalità nel Web (IWA Italy); Associazione Italiana Biblioteche (AIB); Associazione Italiana per l'Informatica ed il Calcolo Automatico (AICA); Associazione nazionale delle aziende di servizi di informatica e telematica (ASSINFORM); Associazione Nazionale Imprese Servizi Informatica Telematica Robotica Eidomatica (ASSINTEL); Confcommercio, Confederazione Generale Italiana del Lavoro (CGIL); Confederazione Italiana Sindacato Lavoratori (CISL); Confindustria digitale; Federazione Nazionale Dirigenti Aziende Industriali (Federmanager); Museo Energia; Radiotelevisione Italiana (RAI); Rete Competenze per l’Economia Digitale; Unione Italiana del Lavoro (UIL); CINI, GRIN, GII, ItAIS, Netconsulting, Fondazione Politecnico di Milano, Forum PA, Ordine degli ingegneri, AIP. 

 

Tag: formazione digitale


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna