Verso Italia Login

Ultimo aggiornamento 07 Aprile 2016

Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)

sistema pubblico di identità digitale

SPID è il sistema che permette a cittadini e imprese di accedere con un’unica identità digitale ai servizi online della PA e dei privati aderenti, da qualsiasi dispositivo di fruizione.
L'identità SPID, che si declina in tre livelli di sicurezza delle credenziali, si ottiene facendone richiesta ad uno dei gestori di identità digitale (identity provider) accreditati. Ciascun utente può scegliere il gestore di identità preferito fra quelli autorizzati da AgID.

In SPID si distinguono i ruoli di:

  • Identity provider: forniscono le identità digitali e svolgono le attività di autenticazione;
  • Service provider: forniscono servizi digitali accessibili attraverso credenziali SPID verificate dagli identity provider che le hanno rilasciate;
  • Attribute provider: forniscono attributi qualificati quali attestazione di stati, ruoli, titoli e cariche.

AgID svolge attività di regolatore e vigilanza sul sistema e di garante della federazione di fiducia.

Adesione delle PA
Le amministrazioni devono obbligatoriamente aderire a SPID entro il 2017. L’adesione al sistema comporta l’interfacciamento dei propri servizi online a SPID e la  sottoscrizione di una Convenzione con AgID secondo un modello prestabilito.

Requisiti per l'adesione
Le PA per erogare i propri servizi attraverso SPID, devono:

  • dotarsi di un sistema di identity access management (IAM) che supporta lo standard SAML 2.0;
  • ove fosse necessario, classificare i servizi erogati in modo da adottare la granularità prevista in SPID;
  • predisporsi alla gestione delle sessioni secondo le modalità previste da SPID;
  • adattare la grafica del sito in osservanza ai pattern e agli stili previsti da SPID.

Monitoraggio SPID

Torna su

Anagrafe Nazionale (ANPR)

Anagrafe Unica

L'Anagrafe Nazionale è una banca dati con le informazioni anagrafiche della popolazione residente a cui fanno riferimento i Comuni, la Pubblica amministrazione e gestori di pubblici servizi. L'Anagrafe Nazionale prenderà il posto delle oltre 8.000 anagrafi dei comuni italiani entro il 2016.

Come funziona
Consentirà ai cittadini di effettuare cambi di residenza da qualsiasi comune italiano e di richiedere certificati anagrafici anche in comuni diversi da quello di residenza.
L’Anagrafe Nazionale renderà possibile il censimento continuo dei cittadini da parte dell’ISTAT, eliminando gli onerosi costi dei censimenti periodici. Consentirà inoltre alle PA di acquisire informazioni anagrafiche consultando online la sola banca dati ANPR, evitando così il mantenimento di onerose banche anagrafiche per l’erogazione dei servizi.

Monitoraggio ANPR

Torna su

Pagamenti Elettronici (pagoPA)

Pagamenti elettronici

pagoPA è il sistema dei pagamenti elettronici che permette a cittadini ed imprese di effettuare pagamenti in modalità elettronica verso pubbliche amministrazioni e gestori di servizi di pubblica utilità.

 

Chi può aderire

  • Enti creditori
  1. Pubbliche amministrazioni (obbligatorio)
  2. Gestori di pubblici servizi (facoltativo)
  • Prestatori di servizi di pagamento (facoltativo)

Come aderire
L’adesione a pagoPA (la piattaforma tecnologica che assicura l’interoperabilità tra pubbliche amministrazioni e Prestatori di Servizi di Pagamento) avviene con procedure e modalità definite da AgID e disciplinate nelle Linee Guida dei pagamenti elettronici.

Adesione degli Enti Creditori
Per formalizzare l’adesione, PA e gestori di servizi pubblici devono uniformarsi alle procedure descritte nella pagina Guida per l'adesione.

Adesione dei Prestatori di Servizi di Pagamento
I Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) e gli Istituti di Pagamento (IP) aderiscono al sistema pagoPA su base volontaria per l'erogazione di servizi di pagamento a cittadini e imprese. Per procedere all'adesione al sistema i PSP devono adeguarsi alle procedure descritte nella pagina Guida per l'adesione dei PSP.

Monitoraggio pagoPA

Torna su

Open Data

Open data

Gli Open Data sono dati pubblici che devono essere pubblicati in maniera che sia facile il riutilizzo. A tal fine sono fondamentali aspetti quali: licenze, standardizzazione, qualità, accessibilità anche attraverso applicazioni automatizzate. Ogni amministrazione è tenuta a rilasciare Open data per contribuire alla valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, in linea con le politiche internazionali e nazionali sugli Open data.

Adesione delle PA
Attraverso apposite linee guida redatte da AgID le amministrazioni ricevono indicazioni specifiche sui dataset da esporre, sulle relative modalità di produzione e di rilascio su scala nazionale che saranno utilizzati per alimentare il catalogo nazionale dei dati aperti dati.gov.it, pienamente interoperabile con il portale pan-europeo europeandataportal.eu.

Requisiti per l'adesione
Per esporre i propri dati le pubbliche amministrazioni dovranno svolgere un processo che prevede principalmente i seguenti step: analisi qualitativa, metadatazione, produzione, arricchimento (con riferimenti semantici, geolocalizzazione, collegamenti), licenza.
Le amministrazioni dovranno garantire l’aggiornamento costante pubblicando la data dell’ultimo aggiornamento. Per il cittadino sono utili strumenti di lettura e navigazione.

Monitoraggio OpenData

Torna su

Competenze Digitali

Competenze digitali

La Coalizione per le Competenze digitali è lo strumento principale della Strategia per la crescita digitale per il sostegno alle iniziative di alfabetizzazione digitale del paese.
Attraverso la piattaforma Competenze Digitali, AgID promuove e supporta i progetti sulle competenze digitali attivi sul territorio nazionale, creando una rete di condivisione e di valorizzazione per il successo delle iniziative e per l’impostazione di nuovi progetti e di nuove partnership.

Come aderire
Le organizzazioni che godono di di determinati requisiti, possono inoltrare domanda di adesione alla Coalizione compilando un modulo di richiesta e inviandolo all’indirizzo competenzedigitali@agid.gov.it

Le organizzazioni che non godono dei requisiti richiesti possono comunque compilare un modulo di richiesta – focus (anch’esso da inviare all’indirizzo competenzedigitali@agid.gov.it) accompagnando la domanda di adesione con informazioni rilevanti rispetto ai progetti che l'organizzazione intende realizzare.

Il Comitato Tecnico-Scientifico della Coalizione potrà valutare l’adeguatezza di tali progetti, in termini di innovatività e rilevanza, e approvare quindi l’ammissione dell’organizzazione nella Coalizione stessa.

Monitoraggio Competenze Digitali

Torna su

Linee Guida siti web PA

Le linee guida dei siti web della PA sono un sistema condiviso di riferimenti visivi relativi al design dei siti.
Hanno lo scopo di migliorare e rendere coerente la navigazione e l’esperienza del cittadino online in quanto utente del sito web di una pubblica amministrazione, senza per questo limitare le scelte dei singoli progettisti.

Le linee guida vogliono essere la prima tappa in vista della creazione di un ecosistema di informazioni e di servizi nell'ambito del programma di attuazione della piattaforma Italia Login.

Come contribuire
È possibile contribuire al progetto delle linee guida - attraverso la piattaforma collaborativa Github - inserendo commenti o richieste, segnalando errori, nonchè proponendo modifiche ai testi e/o al codice. 

Tutti i contributi saranno valutati dai responsabili del progetto che provvederanno ad incorporare le proposte più valide.

La repository del progetto delle linee guida è accessibile al link:

https://github.com/italia-it/designer.italia.it

Tutti i contributi saranno valutati dai responsabili del progetto che provvederanno ad incorporare le proposte più valide.

Adesione delle PA 
Una volta approvata la prima versione delle linee guida, gli allegati potranno essere impiegati come codice riutilizzabile nel progetto di nuovi siti web della pubblica amministrazione, con l'obiettivo di velocizzarne i tempi di sviluppo.

Torna su

 

Documentazione


Informazioni generali sul sito

Torna alla navigazione interna